Manifestazioni 2010

Marzo 2010 – Iniziativa “Ortensie di Telefono Azzurro” –

Il 17 marzo la  Pro Loco Vitulatina è scesa in piazza per promuovere il simbolo della campagna nazionale di Telefono Azzurro le ortensie, con banchetti muniti oltre che di piante, di materiale promozionale e gadget.  Importante è stata la raccolta di fondi per sostenere Telefono Azzurro ed a stimolare intorno al mondo dei bambini solidarietà, sensibilità ed attenzione.

 

Settembre 2010 – Manifestatzione “Vitulazio un turismo possibile”- Servizio Civile

(Gli Itinerari Terra di Lavoro) per l’anno 2009 che, con i volontari, continua il lavoro di monitoraggio e catalogazione delle testimonianze storiche e del patrimonio culturale di Vitulazio.

Il progetto ha avuto l’obbiettivo di procedere ad una raccolta organica e sistematica, anche attraverso la produzione di un video-reportage, della storia, delle tradizioni, dei costumi e del folklore del paese finalizzata alla promozione del turismo culturale.

L’evento ha visto la partecipazione di tantissimi cittadini, la cornice è stata quella del maestoso Auditorium “Giovanni Paolo II” del Centro Parrocchiale “Santa Maria dell’Agnena”di Vitulazio.

Con il video-documentario, i giovani volontari della Pro Loco, hanno mostrato la loro visione del paese in cui vivono, quindi i vari aspetti ed i tesori che esso nasconde: il patrimonio culturale, le tradizioni, il folklore, la vita popolare ed economica fino ad arrivare alle possibili iniziative per migliorare il territorio comunale di Vitulazio. A moderare il dibattito è stata chiamata la dott.ssa Marta De Rosa esperta di comunicazione, ed inoltre, è intervenuta come ospite d’onore la Chiar.ma prof.ssa Barbara Masiello, docente di Marketing Turistico e ricercatrice presso la Facoltà di Economia della Seconda Università di Napoli che ha parlato di strategie per lo sviluppo locale, eventi culturali e marketing territoriale.

 

Settembre 2010 – Nomina dei soci onorari.

Lo Statuto della Pro Loco prevede le figure del socio onorario e del socio benemerito. Tale facoltà non era stata mai esercitata. È stato così deliberato di conferire il titolo di socio onorario a sette cittadini di Vitulazio, distintisi per la loro attività svolta a beneficio dell’intera comunità vitulatina. È stata organizzata una cerimonia pubblica, nell’ambito della quale è stato consegnato ai predetti cittadini un artistico diploma di socio onorario. Si prevede che tale iniziativa possa ripetersi nei prossimi anni in misura attenta e oculata.

 

Settembre 2010 – Raccolta di firme “Custodiamo la nostra storia”

Collaborando con la raccolta di  firme la Pro Loco Vitulatina ha voluto dare il proprio contributo per promuovere una legge di iniziativa popolare “Custodiamo la nostra storia” per proteggere e divulgare le nostre tradizioni e la nostra cultura popolare che costituisce la storia di tutti noi.

 

Natale 2010 –  “Presepe vivente” Rappresentazione degli antichi mestieri;

È stato organizzato dalle scuole vitulatine, con la partecipazione di almeno duecento alunni. La Pro Loco vi ha partecipato con un’attività progettuale e logistica. La sinergia ha prodotto un apprezzatissimo risultato, al quale ha concorso anche la polizia municipale di Vitulazio. I vari gruppi hanno occupato i vecchi cortili del centro storico che, con la loro architettura, hanno creato una delicata atmosfera natalizia, resa ancora più suggestiva dal suono delle zampogne.

La manifestazione ha visto protagonisti i ragazzi della scuola media che hanno rappresentato gli antichi mestieri  con gli attrezzi di un tempo, cantando le vecchie strofe popolari.

Per la prima volta, la Pro Loco è  entrata come protagonista nella realizzazione del “Presepe Vivente” che rappresenta da anni un evento frequentato da molte centinaia di spettatori.

Natale 2010 – Le poesie di Giovanni Lagnese.

Il Professore Giovanni Lagnese è socio onorario della Pro Loco. Compositore di versi delicati e suggestivi, Giovanni Lagnese si relaziona con il pubblico con la stessa dolcezza delle sue poesie. La Pro Loco si è perciò determinata a raccogliere i suoi versi in un volumetto di trenta pagine che è stato presentato, con espressione di vivo compiacimento, nella imminenza del Natale 2010.